Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate.
Booking.com

FLY WHIT US

ryanair

Ryanair oggi (21 marzo) ha accolto con piacere le sentenze del Tribunale distrettuale di Colonia in Germania e del Giudice di pace di Catania in Italia, che confermano che nessun risarcimento, per il regolamento UE 261, è dovuto a clienti i cui voli sono stati ritardati / cancellati a causa di scioperi interni dello scorso anno, tali scioperi sono al di fuori del controllo della compagnia aerea.

Ryanair rispetta appieno tutta la legislazione EU 261 e ha rimborsato tutti i clienti interessati dal numero ridotto di ritardi / annullamenti causati dallo scipoero e fornito assistenza completa ai clienti dove necessario, inclusi alloggio, pasti e rerouting.

Tuttavia, poiché tali cancellazioni sono al di fuori del controllo di Ryanair, non sono dovuti pagamenti di compensazione a seguito della EU 261, come confermato da tali sentenze.

Kenny Jacobs di Ryanair ha detto:
"Accogliamo queste sentenze dal Tribunale distrettuale di Colonia in Germania e dal Giudice di pace di Catania in Italia, che confermano per cui non è previsto alcun risarcimento per i clienti quando il ritardo / cancellazione (sciopero) è al di fuori del controllo della compagnia aerea. Se questi scioperi, da parte di una piccola minoranza dell'equipaggio Ryanair, fossero stati sotto il controllo di Ryanair, non ci sarebbero stati e neanche ritardi / cancellazioni.

Queste sentenze seguono analoghe decisioni giudiziarie a Dublino (il mese scorso) e a Barcellona, Badajoz, Orense e Pontevedra in Spagna. Ryanair rispetta appieno tutta la legislazione EU 261 e elabora tutte le richieste di rimborso valide per la legislazione EU 261 entro un periodo di 10 giorni. "