Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate.
Booking.com

FLY WHIT US

Durante le evacuazioni di emergenza degli aerei è vietato fermarsi a prendere i bagagli, il tempo perso può costare la vita agli altri passeggeri
Durante le evacuazioni di emergenza degli aerei è vietato fermarsi a prendere i bagagli, il tempo perso può costare la vita agli altri passeggeri

Durante le evacuazioni di emergenza degli aerei è vietato fermarsi a prendere i bagagli, il tempo perso può costare la vita agli altri passeggeri, come successo sul volo SU1492 della Aereoflot all'aeroporto di Mosca.

E' più importante la vita del compagno di viaggio o il proprio bagaglio? La polemica è arrivata quando le prime foto dei passeggeri che scappano dall'aereo in fiamme, con trolley e valige, sono state condivise sui social.

Infatti mentre circolavano le foto e l'aereo era ancora in fiamme gli utenti dei social hanno cominiciato chiedersi perchè alcuni avevano i bagagli, arrivando ad un polemica molto pesante sull'argomento con invettive e giuste obbiezioni sul loro comportamento.

Gli esperti, hanno riferito che questo modo di fare intralcia l'evaquazione del veivolo e mette in serio pericolo la vita degli altri passeggeri.

Anche le linee aeree hanno sempre sottolineato l'importanza di non fermarsi a prendere i bagagli in caso di emergenza, sopratutto in casi come questo, dove l'aereo è in fiamme e pieno di fumo tossico, è pericoloso anche per se stessi.

Ieri una hostess, in servizio sul volo, che col suo modo professionale e con molto coraggio ha salvato alcuni indirizzandoli verso le uscite anteriori, ha raccontato che le porte posteriori erano bloccate ed era impossibile aprirle visto il calore e il fumo che si sprigionava dalla coda dell'aereo.

Mentre lei si prodigava per salvare più vite, rischiando la propia, un passeggero, Dimitry Khlebushkin, il primo ad essere denunciato, seduto al posto 10 C, molto alto e robusto ha impedito a molti di scendere velocemente, bloccando il corridoio con la sua stazza per prendere il suo zaino dallo scompartimento in alto. Dopo di lui solo 3 persone sono riuscite a salvarsi, e dalle loro testimonianze altri si sarebbero salvati se non si fosse comportato in maniera incosciente.

Molti comunque non hanno rispettato il protocollo e hanno deciso di lasciare l'aereo insieme ai loro bagagli, un gesto che potrebbe essere costato la vita ad altri che non avrebbero fatto in tempo a mettersi in salvo.