fbpx
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate.
Booking.com

FLY WHIT US

A Milano Linate effetueranno una riduzione di voli sulle rotte attuate, si raggiungeranno le destinazioni internazionali con i voli su Roma. Diminuiscono anche i voli su Venezia.

MIlano, da domani 9 Marzo Alitalia sospende tutti voli e le attività su Malpensa, l'ultimo volo, secondo una nota della compagni sarà il volo AZ605 da New York previsto alle 10.40 ora locale.

Per l'aeroporto cittadino di Linate, sempre in un comunicato della compagnia di bandiera sempre domani 9 Marzo saranno effetuati solo voli con collegamenti nazionali anche queste con una riduzione dei voli sulle tratte servite e le destinazioni internazionali spostate a Roma.

Durante questo periodo anche Venezia risentirà della situazione con un'ulteriore riduzione, provocata in precedenza per la riduzione dei passaggeri e delle prenotazioni aeree. Alitalia continuerà a operare i voli su Roma ma con un numero minore.

Tutte queste misure sono in relazione alle restrizioni di movimento sul movimento nel Nord Italia indicato dal decreto del governo e saranno attuate fino al 3 Aprile.

I passeggeri coinvolti nelle cancellazioni per la sospensione dei voli su Milano Malpensa e la riorganizzazione di quelli a Linate e Venezia, "potranno modificare gratuitamente le loro prenotazioni sui voli confermati o richiederne rimborso secondo le modalità indicate sul sito alitalia.com".

Queste misure saranno in vigore per l'orizzonte indicato dal decreto del governo che ha intensificato le restrizioni sul Nord Italia, ovvero fino al 3 aprile. I passeggeri coinvolti nelle cancellazioni per la sospensione dei voli su Milano Malpensa e la riorganizzazione di quelli a Linate e Venezia, "potranno modificare gratuitamente le loro prenotazioni sui voli confermati o richiederne rimborso secondo le modalità indicate sul sito alitalia.com".

La decisione è stata presa poco tempo dopo la firma del decreto di palazzo Chigi che ha ampliato le aeree a rischio già interessate dai provvedimenti di quarantena in Lombardia e altre 14 province nel Nord Italia.

Da Enacla notizia che tutte le infrastrutture aeroportuali, comprese quelle all'interno delle zone soggette a restrizioni, sono aperte e operative, come da indicazioni del Comitato Operativo della Protezione Civile".