fbpx
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate.
Booking.com

FLY WHIT US

L'Autorità per l'aviazione civile della Thailandia (CAAT) ha reso obbligatorio per gli operatori aerei di paesi e territori dichiarati ad alto rischio per l'infezione da Covid-19 l'adozione di misure rigorose per prevenire la diffusione del virus COVID19

 Civil Aviation Authority of Thailand

Il Ministero della sanità pubblica ha imposto questo mese misure più restrittive a seguito della diffusione del COVID19 e pubblicato nella Royal Gazette un annuncio nominando la Corea del Sud, la Cina (inclusi Hong Kong e Macao), l'Italia e l'Iran come paesi ad alto rischio.

L'annuncio di oggi della CAAT, Civil Aviation Authority, firmato dal direttore generale Chula Sukmanop, impone che i passeggeri in arrivo dai suddetti paesi devono rimanere in auto-quarantena e seguire altre misure di prevenzione delle malattie trasmissibili come specificato dal Ministero della sanità pubblica.

Inoltre, gli operatori aerei che effettuano voli provenienti da paesi ad alto rischio di infezione da Covid-19 devono sottoporre a screening i passeggeri che effettuano il check-in controllando il loro certificato sanitario per verificare che siano privi di Covid-19 e non siano a rischio di infezione.

Notifica dell'autorità dell'aviazione civile Thailandiese.

In riferimento alla notifica del Ministro della sanità pubblica, con il parere del Comitato nazionale per le malattie infettive emergenti, dichiarando che la malattia coronavirus (COVID - 19) è una malattia trasmissibile pericolosa ai sensi della legge sulle malattie trasmissibili con numero B.E.2558 (2015) e la notifica del Ministero della sanità pubblica in merito: Territori al di fuori del Regno della Tailandia definite come zone infette da malattia della malattia di Coronavirus (COVID - 19) dove si è avuto un incremento dell'epidemia: la Repubblica di Corea, Repubblica popolare cinese, tra cui Macao e Hong Kong Regioni dell'amministrazione speciale, Repubblica italiana e Repubblica islamica dell'Iran sono definite come zone infette da malattia dell'epidemia di coronavirus (COVID - 19).

Al fine di fornire una guida pratica per gli operatori aerei che effettuano i voli tra tali zone infette da COVID19 e a sostegno delle misure di sorveglianza adottate dal Il Ministero della sanità pubblica, l'Autorità per l'aviazione civile della Thailandia emette quanto segue:

linea guida per tutti gli operatori aerei:

  • 1. Dove il Ministero della sanità pubblica definisce qualsiasi territorio al di fuori della Thailandia come zona infetta da malattia della malattia di Coronavirus (COVID - 19), i passeggeri da tale zona infetta da malattia [COVID19] saranno soggetti a quarantena e qualsiasi altra misura per la prevenzione e controllo delle malattie trasmissibili imposte dal governo thailandese.
  • 2. Gli operatori aerei che forniscono servizi dall'aeroporto di imbarco nelle zone infette da malattia [COVID19] sono devono eseguire lo screening dei passeggeri al momento del check in. I passeggeri devono presentare un certificato sanitario attestante che non sono a rischio malattia di Coronavirus (COVID –19). Se un passeggero non è in grado di presentare tale certificato, l'imbarco sarà negato e la carta d'imbarco non verrà emessa.
  • 3. Gli operatori aerei possono applicare la misura di cui al punto 2. per lo screening dei passeggeri dall'aeroporto di partenza nei paesi interessati da malattia Coronavirus (COVID - 19) [rilevati]dal rapporto del Ministero della sanità pubblica o dell''Organizzazione Mondiale della Sanità.
  • 4. Dopo aver accettato ed essere soddisfatti del certificato sanitario e rilasciato la carta d'imbarco ai passeggeri, gli operatori aerei forniscono ai passeggeri il modulo T8, rilasciato ai sensi della legge sulle malattie trasmissibili numero B.E. 2558 (2015) e devono richiedere ai passeggeri di compilare il modulo e inviarlo ai funzionari di controllo delle malattie trasmissibili presso il posto di controllo all'aeroporto di sbarco
  • 5. I funzionari di controllo delle malattie trasmissibili presso il posto di controllo dell'aeroporto di sbarco del passeggero hanno il potere di impartire ordini in base all'atto numero B.E. 2558 (2015) sulle malattie trasmissibili come segue:
    • (1) Impedire a chiunque di entrare o uscire dall'aeromobile all'arrivo in Thailandia senza sottoporsi a visita medica
    • (2) Impedire a qualsiasi veicolo di avvicinarsi al velivolo
    • (3) Ordinare agli operatori aerei di effetuare quanto segue:
    • a) Disinfettare [l'aereo] per la malattia [COVID19] al fine di prevenire e controllare la malattia e la sua diffusione.
    • (b) trattenere l'aeromobile in un luogo specifico fino a quando i funzionari per il controllo delle malattie trasmissibili al posto di controllo lo autorizzano a spostarsi
    • (c) Richiedere alle persone a bordo dell'aeromobile di sottoporsi a visita medica e possono anche isolare, mettere in quarantena, confinarle per essere osservati e ricevere cure per essere immunizzati nel luogo e per un periodo da specificare.
  • 6. Gli operatori aerei sono responsabili delle spese sostenute in relazione all'isolamento, alla quarantena, al confinamento per l'osservazione e all'immunizzazione delle persone a bordo del velivolo, comprese le spese per l'assistenza, il ricovero e la prevenzione e il controllo delle malattie trasmissibile internazionali.
  • 7. Gli operatori aerei si conformeranno rigorosamente alle misure di sorveglianza, prevenzione e controllo delle malattie trasmissibili pericolose emesse dal Ministero della Pubblica Amministrazione "Health under the Communicable Diseases Act B.E. 2558 (2015)".
  • 8. Gli operatori aerei dovranno comunicare al loro personale dell'aeroporto d'imbarco e ai membri dell'equipaggio le linee guida di cui sopra e richiedere la loro piena collaborazione. L'equipaggio di cabina deve anche fare un annuncio pubblico a bordo ai passeggeri[sulle norme di prevenzione riportate in questo atto].
  • Rilasciato l'8 marzo B.E 2563 (2020).
PDF in inglese scaricabile dell'annuncio sul sito della CAAT