fbpx
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi gusti e interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate.
Booking.com

FLY WHIT US

Un'equipaggio di apprendisti di cabina in maggioranza italiano di Ryanair è risultato positivo al coronavirus, COVID19 ed è in quarantena a Dublino.

RyanAir

Un gruppo di apprendisti steward in maggioranza italiani di Ryanair sono risultati tutti positivi al coronavirus e sono in quarantena a Dublino, secondo quanto riferito in Italia.

Dei 17 membri del gruppo, che si erano allenati a Bergamo, nel nord Italia, epicentro del virus, 15 sono italiani e tutti sono risultati positivi alla malattia.

Si stavano addestrando con la società di reclutamento con sede a Dublino, Crewlink, che ha confermato a The Irish Times che il gruppo è stato messo in quarantena in coordinamento con l'HSE e l'ambasciata italiana.

Tutti sono in "autoisolamento precauzionale" fino al 24 marzo, ha confermato Crewlink in una nota. Crewlink è il partner ufficiale per il reclutamento di Ryanair e delle compagnie aeree che ha acquisito: Buzz, Laudamotion e Malta Air.

Secondo i resoconti dei media in Italia, i tirocinanti hanno lasciato Bergamo, dove si stavano allenando, il 2 marzo diretto a Bari, nel sud dell'Italia.

Da lì sono volati a Dublino il sabato successivo, 7 marzo, quando una tirocinante si è sentita male nel suo hotel ed è stata portata in ospedale.

Un problema che affligge gli equipaggi delle linee aeree, come abbiamo documentato ieri con Emirates, è il non seguire le norme di sicurezza per la non diffusione del COVID19.

Gli equipaggi si vedeno regolarmente transitare negli aeroporti senza mascherine e in massa senza che venga tenuta nessuna distanza tra di loro e i passaggeri nei terminal.

Equipaggi Emirates, nessuna precauzione per il COVID19